Ulti Clocks content

e-mail


Newsletter

BORETO a la graisana | Stampa |  E-mail
Come ormai da tradizione, anche l’edizione 2013 del “Boreto a la Graisana” si svolgerà nei “Ristoranti del Castrum”.Per tutto il mese di ottobre si potra degustare il piatto tipico della cucina gradese.

Innalzato nelle alte sfere della cucina Gradese, domina sovrano in permanenza per l’eccellente qualità “al Gusto” , “ El Boreto” collegamento fondamentale di identità storica e culturale.Primario sostentamento di vita sulle tavole delle famiglie che vivevano nei “Casoni” (caratteristiche capanne dei pescatori fatte di canne palustri) sparsi in tutto il territorio lagunare, e di conseguenza frutto aggiunto nelle mense delle famiglie abitanti l’antico borgo del “ Castrum”. Invitati forse da sommarie indicazioni relative ai pochi ingredienti e alle dosi da utilizzare per la preparazione dell’ottimo “Boreto”, ci si può sentire esecutori spontanei, destinando il singolare piatto in esperimenti “irrispettosi” travisando il carattere originario della tradizione.In effetti si stenta a credere che possano bastare pochi ingredienti (aglio-olio-spesso aceto- pepe e sale) per ricavarne un ottimo piatto, se riteniamo l’aggiunta dell’acqua un ulteriore elemento è indispensabile quanto conveniente coinvolgere anche l’uso del fuoco ( ma...molto forte), che allafine la farà da padrone “ dopo ‘vè covolao al pese su duti i lati”, ottenendo a fine cottura un sugo denso e molto gustoso. E...dulcis in fundo, senza nulla togliere alla capacità di chi si inoltra in questa gradevole avventura culinaria si consiglia “soramanego” (abilità) a tutti.Cosa dire di più, se non suggerire di manifestare un buon appetito, per riflettere i gusti della nostra tradizione e associarlo esclusivamente con della saporita polenta bianca del vicino entroterra, cedendo poi di buon grado alla preziosità del “Vigneto chiamato Friuli”